Pompei. L’imprenditore di Boscoreale ha lasciato una rosa e un biglietto alla moglie

L’ultima Rosa alla moglie, il fiore che lei amava tanto. Quella rosa rossa accanto a un biglietto è il testamento di R.P., l’imprenditore 38enne di Boscoreale che si è tolto la vita al mercato dei fiori di Pompei (leggi l’articolo) dove svolgeva la sua attività lavorativa. Sul foglio, la scritta “Perdonami, se puoi”. Poche parole per chiedere scusa alla moglie dell’insano gesto, ma soprattutto del fatto adesso dovrei essere lei a pensare ai tre figli della coppia. Le indagini del commissariato di Pompei sono orientate ai problemi di natura economica dell’imprenditore. Una tragedia che sconvolge l’intera comunità che non riesce come l’uomo abbia trovato il coraggio di farla finita.