Pompei, controlli anti-prostituzione. Sigilli ad un sexy shop

Due denunce, 20 sanzioni amministrative a prostitute e transessuali e sigilli ad un sexy shop: questo il bilancio dei controlli condotti dai carabinieri della stazione di Pompei e dei militari in servizio presso il posto fisso degli Scavi nell’ambito dei servizi antiprostituzione.

I controlli sono stati intensificati nei pressi degli scavi e del santuario.

Denunciate due prostitute, una rumena ed una napoletana, entrambe di 39 anni: avevano tra l’altro violato il foglio di via obbligatorio dal comune di Pompei per 2 anni. Elevate nel complesso 20 sanzioni amministrative a prostitute e transessuali.
I militari dell’Arma hanno inoltre sottoposto a sequestro amministrativo un sexy shop per violazione del regolamento per le attività commerciali di Pompei, che vieta l’apertura di sexy shop o porno shop sull’intero territorio comunale.