Polizia di Stato – Le operazioni all’ombra del Vesuvio

Sono le operazioni effettuate dagli uomini della Polizia di Stato della Questura di Napoli che ogni giorno rischiano la vita, affrontano in maniera coraggiosa una realtà a difesa dei cittadini a fronteggiare la criminalità sotto ogni aspetto e far rispettare le leggi. Sono le operazioni che giornalmente vengono fatte nella città metropolitana o nei paesi all’ombra del Vesuvio.

***********************************

Napoli / Forio d’ Ischia, controlli della Polizia di Stato

Mercoledì sera gli agenti del Commissariato di Ischia hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nel comune di Forio finalizzato al contrasto del fenomeno della “movida” e teso a verificare l’effettiva applicazione delle normative per la prevenzione igienico-sanitaria in conseguenza dell’emergenza da Covid-19.Nel corso dell’attività sono state identificate:

  • 123 persone di cui 2 con precedenti di polizia
  • Controllati 34 veicoli di cui 2 sanzionati per divieto di sosta
  • Sanzionato il titolare di un bar in via Schioppa  poiché al suo interno è stata accertata  la presenza di avventori in numero superiore rispetto a quello consentito ed hanno, altresì,  riscontrato la violazione della disposizione  regionale  che vieta lo svolgimento di attività danzanti all’interno dei locali.

***********************************

Napoli / Corso Umberto, denunciato 56enne per atti persecutori e violenza

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in corso Umberto due uomini che litigavano e, nel contempo, sono stati avvicinati da alcuni passanti che hanno indicato in uno dei due colui che aveva molestato la moglie dell’altro. Gli agenti hanno bloccato l’aggressore ed accertato che l’uomo aveva importunato la donna e che già in altre occasioni l’aveva seguita e molestata creandole un forte stato d’ansia. J.A., 56enne algerino con precedenti di polizia e irregolare sul territorio, è stato denunciato per atti persecutori e violenza sessuale.

***********************************

Rottama l'auto e poi ne denuncia il furto per non pagare cartelle ...Napoli / Chiaiano, simula il furto della propria auto, 46enne denunciato

Stamattina una persona a bordo di uno scooter, dopo aver chiamato il 113 per segnalare il furto della propria auto in corso Chiaiano, si è presentata presso il Commissariato Chiaiano per sporgere denuncia.
Gli agenti hanno accertato che, pochi giorni prima, l’automobile era stata rottamata dall’uomo il quale, per eludere il pagamento di alcune cartelle esattoriali, ne aveva denunciato il furto.
L.T., 46enne napoletano, è stato denunciato per simulazione di reato; inoltre, lo scooter su cui viaggiava è risultato privo di copertura assicurativa e della relativa revisione e per tale motivo è stato sottoposto a sequestro.

***********************************

Minaccia i genitori con un coltello, 29enne arrestato dalla ...Napoli / Gianturco, denunciato un 37enne armato di coltello di Nocera Inferiore

Mercoledì sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Galileo Ferraris tre uomini che, alla loro vista, si sono allontanati velocemente per eludere il controllo. I poliziotti li hanno bloccati ed hanno trovato uno di loro in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 15 cm.
F.A., 37enne di Nocera Inferiore con precedenti di polizia, è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

***********************************

dl Fiscale: non possono offrire gioco pubblico operatori economici ...Napoli / Porta Capuana sala giochi illegale. Denunciati i titolari

Giovedì sera i poliziotti hanno effettuato un controllo presso una sala giochi di  via Oronzio Costa in cui hanno accertato l’assenza di autorizzazione sanitaria e comunale, la presenza di due apparecchi illegali di giochi di azzardo, la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti e l’irregolare prelievo di energia elettrica mediante un allaccio abusivo ad una utenza privata. I due titolari, S.P. e R.A., 66enni napoletani, sono stati denunciati per esercizio del gioco d’azzardo, ricettazione, furto aggravato e mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti.