Pisa in B, vincendo sul campo della Triestina

Il Pisa conquista la Serie B, al termine di 210 minuti intensi ed emozionanti. Nella sfida di ritorno, dopo il 2-2 dell’andata, ci sono voluti i tempi supplementari per decidere la quarta promossa, visto che il match di ritorno si era chiuso sul punteggio di 1-1. Neroazzurri in vantaggio con la zampata di Masucci al 28’. Pareggio della Triestina al 58’ con il penalty trasformato da Granoche. Al minuto 82’, la svolta con l’espulsione di Lambrughi per fallo da ultimo uomo su Marconi. E sempre Michele Marconi si conferma uomo promozione, realizzando il gol dell’1-2 al sesto minuto del primo supplementare, scaraventando in rete una corta respinta di Offredi su colpo di testa di Buschiazzo. La Triestina, in dieci uomini e sotto di un gol, sfodera l’orgoglio, con una reazione veemente. La squadra di Pavanel (espulso nel supplementare per proteste), sfiora diverse volte il pareggio. Poi in contropiede, al 116’, arriva il gol dell’1-3 di Gucher, che chiude il triangolo con Verna e trafigge Offredi proprio sotto l’impietrita Curva biancorossa. Sovvertito così l’ordine di classifica. Il Pisa, unica tra le squadre arrivate alle finali a non aver chiuso al secondo posto, conquista la Serie B, affiancandosi a Entella, Pordenone e Juve Stabia. Capolavoro di Luca D’Angelo che riporta i neroazzurri in B dopo 2 anni di assenza.