Pescara-Juve Stabia 3-1. Vespe ko alla ripresa

Pescara-Juve Stabia si chiude con il trionfo della ripresa dei padroni di casa. La squadra di Legrottaglie passa 3-1 contro le Vespe e si porta a casa tre punti pesantissimi in chiave salvezza.

Per la Juve Stabia, dopo le peripezie societarie con l’uscita di scena e il rientro del socio Langella, il ritorno in campo è purtroppo amaro.

Pescara-Juve Stabia, primo tempo blando

Pescara-Juve Stabia nel primo tempo si chiude sullo0-0. All’ Adriatico le Vespe hanno la supremazia territoriale per quasi tutta la partita, ma trovano pochi spazi nel 4-4-2 allestito da Legrottaglie. Eppure, la migliore occasione della prima frazione è per i padroni di casa. Proprio allo scadere, prima Memushaj costringe Provedel a un intervento, poi a rimorchio arriva Galano sparando alto da buona posizione. Per il fantasista degli abbruzzesi un’occasione sprecata, lui che in carriera ha per ben tre volte punito i gialloblù. Insomma, ai punti la squadra di Fabio Caserta avrebbe meritato di più, ma il brivido finale manda all’intervallo la Juve Stabia con un sospiro di sollievo.

Pescara-Juve Stabia, secondo tempo a senso unico

Nella ripresa la Juve Stabia soffre i padroni di casa e dopo un clamoroso errore all’altezza del dischetto, Pucciarelli riesce a portare in vantaggio il Pescara al 12’ della ripresa. L’attaccante fa fuori anche Provedel dopo un errore di Germoni in chiusura che gli apre la strada per sfruttare l’occasione a tu per tu con l’estremo difensore dei campani. La squadra di Fabio Caserta accuso il colpo e subisce anche la rete del 2-0 ad opera di Zappa, che addirittura ha tutto il tempo di controllare il pallone in area e poi a scaraventarlo in rete. Un gol che chiude di fatto la partita contro le Vespe nel momento in cui, nonostante i cambi, la stanchezza si fa sentire più del dovuto all’Adriatico. Dopo tre mesi di stop è anche più che comprensibile. Intanto, il Pescara affonda ulteriormente i colpi e consente a Greco di realizzare la sua prima rete stagionale. Il 3-0, infatti, è frutto una dormita collettiva in difesa sul cross di Memushaj, con Greco che di testa impatto e segna la rete che regala 3 punti pesantissimi al Pescara. Nel finale la rete del 3-1, realizzata da Elia. Un gol che non riesce a limitare l’amarezza per la sconfitta per la squadra di Castellammare di Stabia.

PESCARA-JUVE STABIA 3-1

57′ Pucciarelli (P), 71′ Zappa (P), 79′ Crecco (P), 86′ Elia (J)

PESCARA (4-4-2): Fiorillo, Balzano, Bettella, Drudi, Crecco; Zappa, Busellato, Kastanos, Memushaj; Pucciarelli, Galano. All. Legrottaglie

JUVE STABIA (4-3-3): Provedel; Vitiello, Troest, Tonucci, Germoni; Calò, Mallamo (46′ Addae), Di Gennaro; Canotto, Forte, Bifulco. All. Caserta

Ammoniti: Kastanos, Drudi, Mallamo