Per favore … il guantino no!

Le mascherine sono obbligatorie, anche se alcuni esperti affermano che con il caldo potrebbero creare problemi per la respirazione. Vedremo …

I guanti non sono più obbligatori, ma si continua a trovarne in stato abbandonico per le strade cittadine, e un po’ secca dover ammettere che siamo un popolo di distratti. O forse è meglio dire di indisciplinati?

Eh sì, bisogna ammetterlo, non ci si può giustificare dicendo: “mi è caduto!”

C’è sempre una scusa quando le cose ci sfuggono di mano.

Inizio a chiedermi se è davvero sempre goffaggine o gesto volontario.

E lasciamo stare chi lancia gli oggetti dal balcone, chi scuote la tovaglia dalla finestra, chi getta la cenere delle sigarette evitando il passante di turno solo per fortuna, chi spazza ogni tipo di poltiglia e la rovescia per la strada e anche sul davanzale del cittadino ignaro, chi sbatte i tappeti, chi mangiucchia le unghie e le lascia in omaggio al condomino del piano di sotto, chi considera la polvere il nemico numero uno a casa propria, ma pensa che sia l’amica preferita di chi transita per le strade o di chi abita al piano sottostante, chi lascia le carte a terra, chi non raccoglie “le cosine” dei propri animali, chi …

Gli insospettabili, sì proprio loro … coloro i quali ti disintegrerebbero con lo sguardo, se lasciassi cadere qualcosa sul pavimento delle loro case o pensassi di ripagare con la stessa moneta in un momento di rabbia.

Il mondo fuori la porta ola finestra di casa propria è un’altra cosa, del resto il mondo finisce sul confine della propria casa.

Ma il guantino …, no per favore. No!