Palma Campania. Impianto di compostaggio, botta e risposta tra sindaci.

“Chiedo, al sindaco di Palma Campania di convocare un tavolo di concertazione con i sindaci dei centri vicini, prima di avviare l’iter per realizzare l’impianto di biogas”. Una dichiarazione, estrapolata da un comunicato emesso dal Comune di Ottaviano, che procura stupore, soprattutto in considerazione delle modalità attraverso le quali è arrivata, ossia a mezzo stampa e non in quei luoghi istituzionali nei quali certe questioni andrebbero affrontate, discusse e risolte.

«Leggo con stupore – afferma Donnarumma – il comunicato del Sindaco di Ottaviano sulla questione impianto di compostaggio. Coglierei con favore l’idea di un tavolo di confronto sul tema se non fosse che quel tavolo esiste già ed è il consiglio di amministrazione dell’Ato NA 3 (luogo deputato al confronto e alle decisioni sui temi ambientali e di riciclo dei rifiuti). E a quel tavolo il Consigliere d’Amministrazione Luca Capasso è sempre assente. Mi stupisce quindi che solo attraverso i social ed i media si sia così attenti a certe tematiche e non invece nei luoghi istituzionali».

«Volendo però – conclude Donnarumma – archiviare la sua come una semplice uscita infelice, senza alimentare inutili polemiche rispetto ad un argomento che, invece, richiede coesione e, soprattutto, condivisione, mi auguro di poter avere presto, nelle sedi competenti, proficuo confronto con il primo cittadino di Ottaviano, al quale sarò ben lieto di esporre tutti i vantaggi che questi impianti porteranno, tranquillizzandolo altresì su quelle problematiche millantate in questi giorni. Sono certo che potrà facilmente rendersi conto di quanto infondate esse siano».