Pagani, sparò più volte al fratello per soldi: arrestato

E’ stato arrestato A.P. , paganese accusato del tentato omicidio del fratello. Il 16 febbraio scorso, dopo una lite, l’uomo sparò con la sua pistola una serie di colpi verso il fratello, ferendolo ad entrambe le gambe. Due giorni fa, è finito in carcere, dopo più di due settimane di latitanza. Due, forse tre colpi di pistola in rapida sequenza furono la conseguenza di quel litigio scoppiato in via Trento, con la tragedia sfiorata, un ricovero per ferite alle gambe e una fuga. Le ragioni erano di natura economica, con una pretesa di denaro a creare astio tra i due. I due avevano prima discusso, per l’ennesima volta, e il tutto era poi degenerato. Preso dalla rabbia, noto alle forze dell’ordine e con vecchi problemi di tossicodipendenza, il primo fratello prese l’arma da fuoco e minacciò l’altro, con un successivo, rocambolesco inseguimento lungo via Trento, quartiere periferico di Pagani.