Pagani, morto in via Amalfitana, si pensa all’incidente sul lavoro

Sirene spiegate, ore di domande senza risposte sui social. Sangue e morte, probabilmente a causa di un incidente su lavoro, anche se la dinamica al momento è tutta da verificare e da approfondire, dalla mancanza di condizioni di sicurezza all’attimo di sbandamento di chi ha perso la vita, secondo alcuni noto per episodi precedenti di ubriachezza. I residui dubbi, da piccolo giallo da risolvere alla svelta, riguarderebbero il luogo del ritrovamento, che potrebbe non coincidere, con quello del decesso, in tal caso dovrebbe essere presa in considerazione l’ipotesi di un finto incidente. Al momento la certezza è una sola, il corpo di uno straniero, infatti, è stato ritrovato privo di vita in via Amalfitana a Pagani. Sul cadavere sarebbe stata rinvenuta una ferita che, secondo le primissime valutazioni gli investigatori, potrebbe essere stata provocata da un incidente sul lavoro. La vittima, da quanto si apprende dai primi riscontri, è un cittadino di nazionalità polacca di circa 50 anni e di mestiere faceva il carpentiere. Le indagini sono state affidate ai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore e quelli della tenenza di Pagani.