Pagani. Le uccide i gatti mentre è in vacanza

È senza parole la città di Pagani per la vicenda dell’avvelenamento di ben 4 gatti avvenuto mentre la loro padrona era in vacanza. A raccontarlo, il portale dedicato agli animali velvetpets.it
Secondo le ricostruzioni, una donna ha sporto denuncia contro il fratello per la morte dei gatti  che risiedevano nel giardino confinante con la sua proprietà.
La signora era in vacanza ed è stata avvisata della vicenda dal figlio mediante una telefonata. Subito il rientro in città,  avvenuto sabato scorso. Presa poi consapevolezza di chi fosse il responsabile,  seppur a malincuore la signora si è recata alla Tenenza dei Carabinieri di via Alcide De Gasperi e ha presentato la formale denuncia.
La donna ha raccontato ai militari dell’Arma che i gatti in questione si trovavano in un’area che confinava  con la proprietà del fratello. Il figlio della donna si era accorto dell’assenza dei felini e aveva indagato. Fino a scoprire la macabra scena di uno di essi riverso a terra senza vita. Da lì, la telefonata alla madre.  Giunta sul posto, la donna ha visto il fratello entrare nella sua proprietà e gli ha chiesto se sapesse nulla della morte degli animali. La risposta l’ha raggelata: “Sì sono stato io e lo rifarò sempre!”. L’uomo ora dovrà rispondere del reato di uccisione di animali, punibile con la reclusione da 4 mesi a 2 anni.