Pagani. Incidente in via De Gasperi, l’ambulanza arriva dopo 30 minuti

Si verifica un incidente tra due moto, si chiama il 118 e l’ambulanza arriva dopo ben 30 minuti.

Momenti di tensione quelli registrati in via Alcide De Gasperi a Pagani, all’altezza dell’incrocio con via Filettine e via Cesarano. Sebbene la dinamica non sia ancora del tutto chiarita, pare che un giovane si sia immesso sulla strada statale 18 svoltando in direzione Angri. Un’auto in transito verso Nocera Inferiore si è fermata per farlo passare; dietro di essa, un’altra moto. Il conducente, vedendo rallentare il veicolo, pare abbia sorpassato, prendendo in pieno il giovane. L’impatto è stato inevitabile e il ragazzo che si stava immettendo sulla strada è caduto, provocandosi una frattura scomposta della tibia.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale tenenza, che hanno lavorato per ricostruire la dinamica dei fatti. Chi era presente in quel momento in strada ha subito composto, col proprio smartphone, il numero del 118, chiedendo un’ambulanza. E lì, la vicenda che ha dell’assurdo. A rispondere è stato il centralino di Napoli, che a sua volta, dopo aver recepito la segnalazione, ha dovuto passare tutto nelle mani di Salerno. Da Salerno, poi, il contatto alle ambulanze territoriali, alla ricerca di quella disponibile. Il tutto, come hanno raccontato i presenti, nell’arco di ben 30 minuti. “L’ambulanza è arrivata dopo mezz’ora – le parole di alcuni – e questo per il solito problema di celle telefoniche. Quando si chiama il 118 il collegamento, per prefisso, va a Napoli. Da Napoli poi si passa a Salerno, per competenza, e Salerno chiede ad una delle ambulanze disponibili di raggiungere il posto del sinistro. Ora, questo ragazzo in effetti non ha mai perso conoscenza, ha solo accusato il dolore per via della frattura. Se fosse successo altro di più grave, con queste lungaggini avremmo dovuto temere il peggio? È assurdo”.