Pagani, Giusy Fiore richiama tutti al senso di responsabilità

Ad una settimana esatta dall’appuntamento con i seggi delle amministrative, a Pagani la politica si infiamma a suon di lotta al manifesto selvaggio e di messaggi audio che si passano di cellulare in cellulare tramite le applicazioni di messaggistica.
Botta e risposta sui social network, commenti nei gruppi cittadini e messaggi di sdegno o di solidarietà attraverso i profili dei diretti interessati, passando per la satira di Paganistan che da qualche tempo alimenta il gossip politico associato ai personaggi locali.
Sono questi gli ingredienti che da settimane si amalgamano tra le vie (e sugli smartphone) dei paganesi, in attesa della definitiva scelta affidata alle matite, nelle cabine elettorali, domenica prossima.

Ad intervenire in merito, rispetto al clima infuocato e poco disciplinato degli ultimi giorni è la candidata al consiglio comunale, in forza al Partito Democratico, Giusy Fiore: “Sento di dover richiamare tutti al senso di responsabilità che gli incarichi pubblici comportano” – affonda il capogruppo del PD paganese – “Certe affermazioni risultano gravissime e poco rispettose dell’intera comunità cittadina, anche se giustificate in tono di scherzo o se rimandano responsabilità tra chi parla e chi diffonde”.

E aggiunge: “La politica è una cosa seria, l’onestà e la trasparenza devono essere alla base di qualunque progetto politico e, mi permetto di sottolineare a chi si trova invischiato nel becero chiacchiericcio, di portare attenzione ai progetti contreti e ai programmi per la città, piuttosto che spendersi a parole in piani ventennali di difficile raggiungimento, viste le premesse”.