Pagani: De Pascale rinuncia alla candidatura. Nuove intese in formazione.

Dopo la rinuncia, qualche settimana fa, del medico Nicola Campitiello, in favore della coalizione di Alberico Gambino, un altro candidato alla carica di sindaco per il comune di Pagani ritira la sua candidatura: Raffaele De Pascale annuncia dalla pagine social il suo allontanamento dal calderone politico delle amministrative di maggio.

“Ho il dovere di comunicarvi, mio malgrado, che la mia entrata nell’agone politico termina qui” – annuncia De Pascale su Facebook – “Il progetto di una coalizione trasversale a mia guida – le parole di De Pascale – fatta con anime e culture politiche diverse, doveva rappresentare già plasticamente l’unione della comunità paganese, in quanto ogni cambiamento significativo, per essere attuato, ha bisogno di consonanza e concordia, quietando il soggettivismo e le idee divisive. Rispetto tutti e continuerò a farlo, ringraziando chi mi ha dato conferma di stima in questi giorni espolorativi e chi ha compreso che uno scopo “alto” e unitario è imprescindibile da una politica buona. Auguro a tutti l’avvenire che desiderano. Buona Pasqua”.

Non sono evidenti dal comunicato, le motivazioni della scelta dell’avvocato paganese, nell’aria in effetti già da molti giorni nonostante De Pascale avesse già presentato le sue tre liste civiche, lo scorso marzo, sostenute da numerose associazioni presenti sul territorio, che avevano riposto in lui la fiducia per una nuova coalizione oltre che da Aniello Novi e dai “dissidenti” di Bottone.

Resta da vedere se i superstiti riusciranno, nel poco tempo rimasto per la presentazione ufficiale delle liste, a creare un nuovo collettivo indipendente o a supportare gli altri candidati e le coalizioni rimaste in gioco.