“Pagani città educante”, siglato il protocollo d’intesa

Presentato e siglato questa mattina presso Palazzo San Carlo il protocollo d’Intesa tra l’Ente Comunale e i Dirigenti Scolastici, in rappresentanza degli Istituti Statali presenti sul territorio.

È grazie soprattutto ai dirigenti scolastici se oggi ci riuniamo per siglare un patto di collaborazione, già consolidato negli anni, al fine dicondividere scelte strategiche per la crescita culturale della città – ha detto con soddisfazione l’assessore al ramo Carmela Pisani – Il Patto è lo strumento effettivo di programmazione delle azioni co-progettate tra l’Amministrazione Comunale e il sistema scolastico cittadino ed è volto a favorire uno sviluppo territoriale in una logica che vada oltre le competenze meramente amministrative dell’Ente Locale. Attraverso di esso vogliamo rafforzare l’offerta formativa che guardi all’educazione culturale quale base di crescita per la nostra cittadinanza. Si tratta infatti di porre l’attenzione sulla formazione dei futuri cittadini nei confronti dei quali l’Ente Comunale e la Scuola hanno una grande responsabilità.

Tra gli obiettivi quello di promuovere una maggiore integrazione tra le scuole dei diversi gradi di istruzione, incrementare la partecipazione dei genitori alla vitascolastica, migliorare i servizi per il diritto allo studio, garantire la sicurezza degli alunni, ponendo massima attenzione agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici. L’obiettivo è quello di consolidare le relazioni e di coinvolgere attivamente anche altri soggetti operanti sul territorio, come l’Ufficio Scolastico Territoriale di Salerno, la Provincia di Salerno, le Università, le Fondazioni e le Associazioni territoriali. È tenendo conto di tutti questi obiettivi che sono stati costituiti un Comitato di Coordinamento, una Conferenza Cittadina, e Commissioni aree tematiche.

Si tratta di un progetto pilota, sperimentale, unico nel suo genere su un vasto territorio provinciale: un vanto per le realtà coinvolte che vedono oggi concretizzarsi quanto già informalmente, in parte, è stato fatto – ha dichiarato il sindaco Salvatore Bottone – Un impegno costante quello messo in campo per gli studenti della nostra città, stravolgendo il rapporto tra il mondo della scuola e l’Ente locale, lavorando in sinergia, perché partiamo dalla convinzione che quando c’è cultura il futuro della città è sicuramente meno incerto e positivo.