Pagani. Cimitero: la salma va tumulata ma manca il personale

La salma va tumulata ma al cimitero non c’è personale a sufficienza per provvedere. È stata una mattinata all’insegna delle tensioni quella registrata al cimitero della città di Pagani.

Una famiglia, infatti, secondo le ricostruzioni, ha dovuto attendere l’arrivo del personale per poter provvedere alla tumulazione di un congiunto. 

La salma dell’uomo, molto noto in città, era giunta al camposanto paganese nel pomeriggio di ieri, oltre l’orario consentito per le operazioni di tumulo. Così, come avviene sempre in questi casi, il feretro è stato lasciato nella camera mortuaria in attesa della tumulazione di stamane.

Stamattina, invece, la sorpresa:  personale a sufficienza non c’era. E la famiglia ha dovuto provvedere a contattare altre persone per procedere alle operazioni. Il tutto, tra lo sgomento dei più e la “promessa” di presentare un esposto.

Sulla vicenda hanno subito fatto chiarezza gli esponenti dei servizi cimiteriali. Secondo la loro testimonianza, la famiglia avrebbe deciso di tumulare il proprio congiunto in un loculo diverso da quello inizialmente pattuito. La salma, insomma, piuttosto che andare nella prima nicchia partendo dal suolo sarebbe andata alla quarta. L’operazione, che pare sia stata decisa solo all’ultimo (sempre secondo quanto riferito dal responsabile ai servizi cimiteriali), avrebbe richiesto maggiore personale. Che, n quel momento, tra l’altro non era nemmeno presente nella struttura per via delle ferie.

Tutto si è concluso dopo qualche ora di attesa. Sui social, intanto, la rabbia di chi era presente è esplosa lo stesso.