Pagani. Caso Toscano, il consigliere Sessa: “Amministratore lasciato da solo”

2

Sono sotto gli occhi di tutti le competenze e l’impegno che il dottore Francesco Toscano, quotidianamente, profonde nella gestione della società Pagani Servizi, nonostante le difficoltà e i tagli aggravati anche dal momento di crisi economica, sociale, epidemiologica e sanitaria.

Ed il carattere passionale ed istintivo non può, a mio avviso, mettere in discussione l’attaccamento alla città e la voglia di risolverne le problematiche quotidianamente.

Sono certa, infatti, che “alcune parole” sono state dettate esclusivamente dalla rabbia e dallo stress provocati dai numerosi attacchi continui e personali ricevuti dall’Amministratore Unico, nelle ultime settimane, a mezzo social e non solo, nel silenzio tombale dei più.

Un amministratore di una società il cui socio unico resta il Comune di Pagani- non può essere lasciato da solo a fronteggiare attacchi e difficoltà di un ente che ha bisogno di sostegno e di scelte politico- amministrative concrete.

È facile cavalcare gli errori con la demagogia ed il populismo. Più difficile è fare, invece, ognuno la propria parte. E adesso non si può più attendere: nei prossimi tre mesi, occorre ridisegnare il futuro di questa società che, oltre a dare lavoro a decine di famiglie, garantisce a Pagani numerosi servizi indispensabili.

Il Consigliere Comunale Anna Rosa Sessa