Pagani – Calce invita gli altri candidati al confronto sui programmi: “Basta denigrare l’altrui operato, pensiamo ai progetti”

7

Si accende la campagna elettorale nel comune di Pagani.
In una nota, il candidato alla carica di primo cittadino, l’imprenditore Vincenzo Calce, invita i suoi competitors ad abbassare i toni dello scontro politico ed a perseguire i propri obiettivi attraverso il confronto sui programmi.

“Ho sempre ritenuto, e continuo a ritenerlo – si legge nella nota di Calce – che una competizione elettorale dovrebbe essere fondata sull’illustrazione dei programmi e dei progetti che si intendono mettere in atto per il governo di una città.
Tanto sto facendo, incontrando cittadini ed imprenditori, confortato da convinzioni culturali e comportamentali che individuano i competitor come avversari politici ed elettorali ma mai come nemici da abbattere o da denigrare pur di sottrargli qualche voto.
Spiace constatare, purtroppo, che alcuni candidati a Sindaco ed al Consiglio Comunale preferiscono mettere in campo, per conseguire qualche voto, comportamenti e affermazioni tese a polemizzare e a denigrare l’avversario. E spiace ancora di più essere costretti a rilevare che chi persegue tali “malsani comportamenti” ha governato la città di Pagani ed ha creato, o consentito che si creassero, tutte le condizioni negative per il dissesto finanziario dell’Ente”.

L’invito di Vincenzo Calce è chiaro: “A tali candidati, oggi oggetto di approfondimenti ed indagini contabili da parte della Corte dei Conti che laddove dovessero portare ad accertamento di responsabilità nei loro confronti li renderebbe incandidabili per dieci anni e/o decaduti dalla carica se eletti, rivolgo formale invito a confrontarsi su programmi ed iniziative che intendono mettere in atto per risolvere i problemi veri della città rappresentati dall’obbligo di far fronte al risanamento finanziario dell’Ente e dalla necessità di erogare servizi efficaci ed efficienti ai cittadini ed agli operatori commerciali e industriali, nonché dal far fronte alle esigenze sociali, culturali e urbanistiche che la città tutta invoca”.

E conclude: “Continuerò il mio percorso ed impegno elettorale incontrando i cittadini e gli imprenditori per illustrare loro le idee e convinzioni programmatiche che metterò in atto laddove eletto Sindaco.”