Pagani, attività produttive: critico l’assessore Marrazzo

Polemico nei confronti dell’ufficio di cui è assessore responsabile, a pochi mesi dall’assunzione del suo incarico di assessore agli affari legali con delega al Suap, l’avvocato Cristiano Marrazzo fa sentire la sua voce. Lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP), è il ponte che congiunge imprese e istituzioni pubbliche per adempiere le pratiche relative alla gestione delle aziende. Dovrebbe anche funzionare come sportello di consulenza aperto al pubblico per semplificare la burocrazia e gli adempimenti e inoltrare i vari documenti agli enti e agli uffici di destinazione (Province, Comuni, Asl). E’ «il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione» – come si evince dal Dpr 160/2010. “Ho accettato l’incarico conferitomi dal sindaco Bottone nello scorso novembre con la consapevolezza che non sarebbe stato semplice rimettere mano ad un sistema notoriamente improduttivo ma mai mi sarei aspettato un tale ostruzionismo ed una così ostinata procrastinazione” – critica Marrazzo. Alla base della sua insofferenza, la mancanza di personale negli uffici di competenza, la gestione disordinata degli adempimenti, il rimando di ufficio in ufficio delle pratiche che si accumulano e non si risolvono e lo spostamento incontrollato dei dipendenti da un ufficio all’altro con il conseguente disorientamento degli stessi, molti dei quali assunti in modalità part-time. “Dopo una prima nota ed un incontro con i dipendenti dell’ufficio per cercare di venire a capo della situazione” – aggiunge Marrazzo – “ho fatto rapporto al sindaco Bottone rispetto allo stato in cui versa l’ufficio e mi aspetto che si possano prendere provvedimenti subitanei al fine di fornire alla cittadinanza un servizio adeguato e funzionale”. L’ufficio SUAP è competente anche riguardo i procedimenti in materia ambientale, comprese le operazioni di recupero dei rifiuti. “Siamo in attesa dell’istallazione delle isole ecologiche itineranti per limitare i disservizi delle ultime settimane.” – continua l’avvocato Marrazzo – “Siamo consci del fatto che non si tratti di una risoluzione definitiva al problema e, mi auguro si possa trovare il modo concreto per risolverlo definitivamente e far partire in maniera ordinata e decisiva le operazioni di raccolta differenziata e smaltimento, in sinergia con l’assessore competente al ramo, all’azienda speciale Pagani Ambiente e al sindaco.