Ostia Mare-Portici 2-0, passo falso di Improta e compagni

I ragazzi di casa che ci provano subito. Pompei va via sulla sinistra e poi serve Tortolano che conclude prontamente. Palla fuori di pochissimo alla sinistra di Torino. La risposta del Portici non si fa attendere. Lancio di Improta per D’Acunto che scatta verso la porta e tenta il pallonetto. Palla fuori di poco. Brividi per la difesa lidense e per Giannini.

Scampato il pericolo, l’ Ostiamare riparte all’attacco e va ancora vicina al gol. Mastropietro, raggiunto in area dai compagni, ma spalle alla porta, cerca di sorprendere Torino con un pallonetto. Il portiere ospite recupera però la posizione e agguanta la sfera. L’ Ostiamare insiste ma non riesce a trovare il pertugio giusto, in difesa controlla bene e al riposo è 0 a 0.

Si riparte, dopo la pausa, e all’8′ l’ Ostiamare va in rete. Ci pensa il “Professore”, Andrea Cabella a mettere tutti in riga con una staffilata dalla distanza. Palla che s’infila sotto la traversa, nella sua parte centrale, con Torino che non riesce nella deviazione. Grande festa per la rete del talento biancoviola e Ostiamare avanti. Ma i biancoviola, non sazi, continuano a macinare al gioco e al 15′ ecco la chance del 2 a 0. De Sousa appostato nel cuore dell’area, viene spinto, platealmente. E’ calcio di rigore, ma dal dischetto Tortolano sbaglia mandando la palla alta. Al minuto 37′, 7 minuti dopo il suo ingresso in area, Ferrari con un grande impatto nel match fa 2 a 0. Uno-due con Emiliano Tortolano, meraviglioso, e poi tocco di Enrico che brucia il portiere ospite.

OSTIAMARE: Giannini, Cerroni, Pompei, Cabella (43’st Renzetti), Vasco, Donnarumma, Mastropietro (43’st Petrini), D’Astolfo, De Sousa (29’st Enrico Ferrari), Tortolano (42’st Pedone), Lazzeri (38’st Fabrizio Ferrari). All.: Scudieri.

PORTICI: Torino, Boussada, Del Gaudio, Nappo, Arpino, Albanese, Romano (11’st Onda), D’Acunto (35’st Atteo), Improta, Grieco (40’st Imbimbo), Coratella (20’st Guarracino). All.: Mattiacci.

ARBITRO: Giuseppe Vingo di Pisa.

MARCATORI: 8’st Cabella, 37’st Ferrari (OM).