Ospedale Battipaglia – Proclamazione dello stato di agitazione sindacale dei lavoratori –

La seguente organizzazione sindacale comunica di aver ricevuto mandato dai propri associati per la proclamazione dello stato di agitazione per i seguenti motivi:

Carenza dotazione organiche relative al personale di supporto in netto contrasto con il Decreto della Regione Campania n° 67 del 14/07/2016, il quale, attraverso l’applicazione di indici e tenendo conto del numero di posti letto ha individuato standard minimi di personale necessario. In alcune
U.O. riscontriamo una totale assenza di tale figura, in altre, una presenza parziale che non copre comunque l’intero turno lavorativo, in altre, ancora, la mancanza durante il turno pomeridiano festivo. Gli operatori C.N.S. che coprono alcune ore lavorative, comunque non possono interamente sopperire a queste assenze croniche, in quanto, non possono svolgere assistenza diretta sul paziente; Crescente deprofessionalizzazione degli infermieri dovuta all’assenza dell’Operatore Socio Sanitario che comporta l’impossibilità di assolvere a pieno al proprio mandato professionale. Tutto ciò porta a una carenza della qualità assistenziale, il rischio reale può figurare in errori più o meno gravi, durante il processo di assistenza; Carenza personale infermieristico e mancanza del turnover adeguato, considerando le uscite di personale in quiescenza non completamente le diverse uscite di personale in quiescenza non è stato prontamente sostituito, aumento esponenziale dei carichi di lavoro; mancato rispetto delle limitazioni alla mansione dei lavoratori; mancato rispetto della legge 161/2014; criticità strutturali marcate: inidoneità degli ascensori a trasportare pazienti tramite letto; non solo non è giunta risposta alla nostra precedente lettera del 19/02/2020 sp 15/2020 ma neanche a quella del 4/07/2020 sp 49/2020 e del 28/07/2020 sp 52/2020, ragion per cui, a tale inerzia, non si poteva che rispondere con questa ulteriore azione.

Per tutto quanto su esposto e al fine di giungere ad una composizione dignitosa del conflitto sulle suddette problematiche e nell’impossibilità di farlo attraverso corrette Relazioni Sindacali, visto che le aziende hanno in spregio le regole ed il ruolo di agente contrattuale del Sindacato, la scrivente O.S. nel proclamare lo stato di agitazione del personale in oggetto, chiede di avviare il confronto conciliativo, alla quale chiediamo possano partecipare anche operatori OSS ed Infermieri del Reparto in questione, con lo scopo di risolvere le problematiche rilevate, attivando la procedura del raffreddamento del conflitto fra le Parti, previsto dal CCNL e dalle norme di legge vigenti, che, in caso di non soluzione conciliativa prevede la eventuale manifestazione di sciopero, da dichiarare secondo le modalità previste dalle norme.