Nocerina-Scafatese 4-1, Liccardi comincia e i rossoneri finiscono

2

Allerta meteo vera a Sarno, con scuole chiuse. Allerta classifica presunta allo Squitieri, per l’amichevole mattutina a porte chiuse tra Nocerina e Scafatese. Allerta dai contenuti diversi per le due realtà, che danno vita all’amichevole secondo prassi e nome, anche se la modernità ha trasformato la definizione in allenamento congiunto, che vuol dire tutto e niente.

La Nocerina, pur avendo in classifica i punti che doveva avere per una squadra che aspira alla permanenza in D – al massimo poteva essercene uno in più tra Brindisi e Foggia – non convince in gioco e scelte, lo stesso Maiorino s’è fatto sentire ad alta voce domenica nei confronti di tecnico e squadra. Dalla Scafatese di Eccellenza, onestamente ci si aspettava qualcosa in più nel primo tratto della stagione in ragione di potenzialità e ambizioni, una squadra che ha davanti Carfora, Liccardi e Siciliano può far cose d’altissima quota. Nell’occasione Siciliano è assente per infortunio, come capitan Avino, l’anima del gruppo. Non fa più parte del gruppo, invece, il nocerino Iuliano.

Di Costanzo inizia con Scolavino in porta. In difesa vanno Romano, Campanella, Mannone  e De Siena.A centrocampo si posizionano Messina, Carrotta, Mincione e Liurni. In avanti la coppia attesa alla prova, composta da Lava e Tshibamba.

Nella ripresa, Di Nola cambia tutti, dando spazio a chi di solito meno opportunità, tanti ragazzini accompagnati da Ayari, Cibele e Vitiello. Ne approfitta la Nocerina per andare a segno quattro volte con chi ha dato smalto e senso alla mattinata rossonera, cioè con Pisani, Poziello, Carrafiello e Sorgente, più l’aggiunta di una segnatura di Conte che non si capisce se viene assegnata o meno dall’arbitro improvvisato. La seconda Nocerina di mattinata gioca con Leone in porta. Difesa con Matrone, Ciampi, Landri e Festa. A centrocampo Carrafiello, Poziello, Corcione e Pisani. In avanti Sorgente e Conte. Fermi ai box Di Lollo e Stellato.

Fin qui il giovedì. Ma nel calcio conta la domenica, cioè la trasferta a Sorrento per la Nocerina, scattata la prevendita per i tifosi molossi con biglietto al prezzo spaiato di euro 11 e centesimi 50 per mille posti disponibili nel settore ospiti, e la gara casalinga con l’Audax Cervinara per la Scafatese, sempre costretta all’ospitalità di Sant’Antonio Abate.