Nocerina, le scelte per l’anticipo sul campo del Taranto e il mercato

Al termine della rifinitura svolta questa mattina allo Stadio “Felice Squitieri” dì Sarno, il tecnico della Nocerina Marcello Esposito ha stilato i convocati per la trasferta di Taranto. PORTIERI: Leone, Scolavino. DIFENSORI: Campanella, Calvanese, Ciampi, De Siena, Festa, Fortunato, Romano. CENTROCAMPISTI: Carrotta, Corcione, D’Anna, Mincione, Poziello. ATTACCANTI: Cavallaro, Cristaldi, Conte, Liurni, Messina, Pisani, Sorgente. Non convocati Lava, Matrone e Stellato.

Il probabile 4-3-3 di partenza prevede Scolavino in porta e la linea difensiva composta da Fortunato, Campanella, D’Anna e Calvanese. A centrocampo Mincione, Carrotta e Corcione. In avanti Pisani, Cristaldi e Liurni. Per la maglia da centravanti però scalpita anche il rientrante Sorgente, senza trascurare la possibilità di vedere subito all’opera Poziello con Liurni finto centravanti.

Il Taranto dovrà fare a meno in attacco dello squalificato D’Agostino. PORTIERI: Giappone, Sposito, Pizzaleo;DIFENSORI: Manzo Luigi, Ferrara, De Letteriis, De Caro, Pelliccia, Allegrini, Lanzolla;CENTROCAMPISTI: Benvenga, Marino, Masi, Cuccurullo, Manzo Stefano, Matute, Galdean;ATTACCANTI: Guaita, Oggiano, Croce, Favetta, Genchi.

Mercato di giornata, a gennaio potrebbe arrivare dalla Casertana in prestito il portiere classe ’99 croato Marko Zivkovic. Sfumate tante piste per attaccanti di categoria, si cerca ora un attaccante in odore di rescissione in terza serie. Perfezionati, in uscita, gli addii di Vatiero, Ferri, Loasses, Amendola, Grillo, Ferraioli.

Il Tribunale Federale Nazionale, infine, ha respinto tre reclami della Nocerina relativi a spettanze arretrate non versate agli ex rossoneri Dario Odierna, Luca Orlando e Filippo Di Crosta. Lo scorso 23 ottobre, la Commissione Accordi Economici aveva accolto le loro istanze, disponendo il pagamento da parte della Nocerina delle spettanze arretrate: 4.500 euro a Odierna, 8.800 a Orlando e 900 euro a Di Crosta. Il club ha un mese di tempo per pagare, evitando la penalizzazione in punti.