Nocerina, capitan Pecora: “Non siamo morti, domani abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”

Primo momento difficile della stagione, fatto di tre sconfitte consecutive, Parla capitan Pecora: “Questo è il nostro campionato, c’eravamo abituati ed avevamo abituati in un modo migliore, ma noi sappiamo che si trattava e si tratta ancora di un campionato difficile”. Pecora chiede una cosa su tutte:  “Abbiamo bisogno ancora di più dell’aiuto di tutti, nel calcio si dimentica tutto in fretta, ad esempio che questa squadra è nata tra mille difficoltà, basta un calo o qualche assenza e si va incontro ad un periodo negativo. Ma non siamo affatto morti o scarsi. Queste tre sconfitte sono state una diversa dall’altra. Bari fa poca storia. Col Messina tutto meritavamo tranne che perdere, abbiamo creato tante occasioni. Con la Cittanovese è stata purtroppa una partita approcciata male. Ma la Nocerina di quest’anno è fatta così, si può perdere con chiunque e vincere con chiunque”. Occhio all’attualità: “Fare più punti possibili contro Turris e Marsala, per poi recuperare pedine e ripartire al meglio per il giorno di ritorno. La Turris? Subito dopo il Bari è la più forte ma noi scenderemo in campo per vincere e cercare di fermare il momento negativo”. Non è sicuro ma è probabile. Cosa ? La conferma, contro la Turris, del classico 3-5-2 rossonero di stagione. Feola tra i pali. Linea difensiva composta da Vuolo, Caso e Salto. A centrocampo Vatiero, Odierna, Pecora, De Feo e Festa. In avanti Simonetti ed il debuttante ’99 Amendola, appena arrivato. Le scelte alternative principali sono Ansalone in difesa, Di Crosta sugli esterni e soprattutto Orlando in avanti. Completeranno il cast per il derby Novelli, Riccio, Iodice, Branchi, Di Martino, Capaccio e Califano. Squalificato Cardone. Restano out Ruggiero, Giorgio, Coulibaly mentre non è ancora utilizzabile Tipaldi.