Nocerina: Bruno Iovino in prima linea per l’ingresso di nuovi imprenditori

Bruno Iovino torna a Nocera e prova a salvare il futuro della Nocerina Calcio. Un legame speciale quello tra il dirigente irpino e la piazza, visti i precedenti nella stanza dei bottoni rossonera. Questa sera Iovino ha convocato una conferenza stampa straordinaria, dopo aver portato una svolta – si spera – positiva per le sorti del club rossonero.

«Da oggi sono il nuovo legale rappresentante pro-tempore dell’Asd Nocerina 1910 – ha esordito il dirigente avellinese -. Ci tengo a ringraziare Del Giudice e Napolitano, coi quali abbiamo rapidamente trovato un accordo; hanno rassegnato le dimissioni, così da permettermi di raccogliere adesioni di imprenditori che garantiscano il futuro del club. Non voglio prendere in giro la piazza, né dare illusioni a nessuno. C’è una situazione debitoria forte, ma non è così disastrosa come era stata dipinta».

Le cifre si aggirano intorno ai 250mila euro per la copertura di debiti con tesserati, fornitori e Comune per il canone di utilizzo dello stadio. A questa somma, si aggiungono circa 200mila euro certificati da una cartella esattoriale pendente, ma che possono essere dilazionati.

Iovino non si lascia scappare i nomi, ma fa chiaramente intendere di aver ottenuto la disponibilità di tre imprenditori nocerini a impegnarsi per cifre tra gli 80mila e i 120mila euro ciascuno per garantire un futuro all’Asd Nocerina 1910.

«Sono state settimane difficili, con il passaggio dai soci uscenti ai signori Del Giudice e Napolitano. Ci sono stati forti ostacoli al lavoro degli ultimi due – ha puntualizzato Iovino – ma non voglio entrare nel merito dei fatti. L’unica cosa certa è che, per garantire un futuro alla Nocerina, oggi non bisogna cercare colpe; le accuse e le offese non servono a nulla. C’è bisogno di un impegno concreto della piazza, a partire dagli imprenditori, ma anche col sostegno della politica locale».