Nocera Superiore, vicenda Morrone, è tempo di acquisizione al patrimonio comunale

Vicenda vecchissima, ne parlammo nei mesi scorsi attraverso le sentenze, che stabilirono un punto di non ritorno in materia di opere abusive realizzate nel corso della costruzione del palazzo Morrone. La situazione è arrivata al punto seguente, ai proprietari degli immobili è stata notificata, da parte degli uffici comunali, l’ingiunzione di demolizione delle opere abusive, preannunciando l’acquisizione di diritto dell’opera abusiva al patrimonio.
Al momento sono 16 le unità immobiliari divenute di proprietà dell’ente Comune. Il tutto è destinato ad arrivare in consiglio comunale  per la valutazione  dell’esistenza interessi pubblici e  se le opere abusive contrastino o meno con interessi urbanistici,ambientali o di rispetto dell’assetto idrogeologico. Alcuni appartamenti potrebbero essere destinati ad alloggi dei carabinieri e ad altre attività di interesse collettivo. Ma questo è un passaggio per forza di cose successivo al primo.