Nocera Superiore, un reperto di grande valore, in ogni senso…

Un reperto ritrovato nella Necropoli di Pizzone dell’antica Nuceria, quasi sicuramente rappresenta la testa di Quinto Lutatio Varo, giovanetto di soli diciassette anni morto mentre nuotava nelle acque di un fiume Sarno, sotto gli occhi del padre che gli offriva invano la speranza di salvezza. Sarà questo ragazzo, sepolto a pochi passi da noi, che salverà l’antica Nuceria dall’incuria e dall’oblio? Se lo chiede Pino Ruggiero su Facebook. Se lo chiedono tanti nocerini, magari è la volta buona per il rilancio, anzi per il vero e proprio lancio di una zona di ricca tesori nascosti oppure semplicemente ignorati. Bisogna darsi una regolata e muoversi, tutti assieme, partendo ovviamente dalle istituzioni per riportare tutto alla luce. Occorrono fondi ma soprattutto occorre la volontà di farlo, con un progetto lungimirante.