Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dii cinque consiglieri comunali d’opposizione di Nocera Superiore: Carmine Amato, Giuseppe Fabbricatore e Franco Pagano (Fratelli d’Italia), Rosario Danisi (La Nostra Nocera Superiore) e Francesco Saverio Minardi (Polis SA), concernente la richiesta urgente di convocazione del Consiglio Comunale avente ad oggetto “la verifica e il bilancio delle attività politiche ed amministrative, in campo e programmatiche, ad un anno di insediamento della giunta comunale”.
«Egregio Sindaco,
sono trascorsi, oramai, sei anni dal Suo insediamento presso il Comune di Nocera Superiore, ma il tanto decantato “cambiamento della storia”, con il famoso slogan “ VOGLIAMO UN’ALTRA
CITTA’ “, che con la tecnica del disco rotto ridondava in ogni dove, nel corso delle Sue campagne
elettorali, non solo non è stato attuato, ma si è piacevolmente affievolito e peggiorato rispetto ai
modelli precedenti, da Lei tanto criticati. È volto al termine il periodo dei proclami, dei “faremo”, tratti dal meraviglioso mondo fiabesco dei sogni, e ad un certo punto ci si scontra con la brutale realtà, che è ben altra storia.
La realtà è costituita da una città che reclama dignità, i cui cittadini necessitano: di risposte, di
certezze, di trasparenza, di legalità, di lavoro e di pianificazione futura, tutti punti rimasti inevasi e
privi di risposta alcuna.
Oramai viviamo una città in preda alla confusione amministrativa, strade sporche e dissestate,
illuminazione pubblica scadente, in alcuni tratti addirittura assente, aree pubbliche lasciate al loro
naturale decadimento, frazioni dimenticate.
L’Amministrazione della trasparenza, così veniva descritta durante la campagna elettorale!
Opere pubbliche, che dovevano essere riconsegnate alla nostra collettività negli anni scorsi,
sono in altro mare; ogni attività urbanistica, linfa vitale perla nostra economia, è in stallo;
lo stato di manutenzione cittadina è sotto gli occhi di tutti; le strade sono in totale dissesto, l’unica preoccupazione e spostare e rispostare segnaletica; il commercio è in ginocchio; l’unica preoccupazione è stata riattivare il pedaggio per la sosta; le politiche sociali? (ci fermiamo ad un punto interrogativo); Archeologia…..stendiamo un velo pietoso. La ciliegina sulla torta è rappresentata dalla diatriba che riguarda la Caserma dei Carabinieri!
Sindaco, Lei aveva dato delle rassicurazioni un anno fa e ripetuto a novembre in Consiglio
Comunale, ricordiamo le Sue parole: La caserma non si tocca! Ad oggi la realtà dice altro!
In un anno si sono effettuati numerosi incontri con i vertici dei Carabinieri e Lei non ha mai pensato di informare il Consiglio Comunale, che rappresenta la Città di Nocera Superiore. Pare opportuno sottolineare che questo non è, e non può continuare ad essere, il modus operandi di una Amministrazione Pubblica.
I cittadini hanno il diritto sacrosanto di essere informati e di conoscere qualsiasi attività posta in
essere dall’Amministrazione!
I cittadini necessitano di risposte certe, chiare e definitive. E soprattutto nel duro periodo, post
emergenziale, cui saremo chiamati non si può scherzare!
Le chiediamo di voler riferire in Consiglio Comunale, su quanto sta avvenendo e tutti i punti di
azione amministrativa che abbiamo elencato. Le ribadiamo, con forza e determinazione, ancora una volta le sue parole: LA CASERMA NON SI TOCCA!».

FOTO DI COPERTINA: © RTA LIVE