Nocera Superiore – Crack Supermercati Alvi, chiesti 87 anni di condanna per i vertici

Ad una svolta il processo di primo per la bancarotta fraudolenta dei supermercati Alvi, la grossa catena di distribuzione alimentare della famiglia dell’ex presidente della Provincia di Salerno, Angelo Villani.

Il pm Vincenzo Senatore della Dda di Salerno, all’udienza di ieri dinanzi ai giudici della Seconda sezione panale di Salerno, ha formulato le richieste di pena.

Per Angelo Villani, il sostituto procuratore ha chiesto la condanna a 9 anni.

Due anni in meno per la sorella di Villani che amministrava insieme al fratello la holding di famiglia portata al fallimento nel 2009.

Nell’elenco degli imputati, per i quali è stata chiesta la condanna, c’è anche il nome di A. D. M., ex re dei supermercati “Cavamarket”. Per D. M., la richiesta di condanna è di 5 anni e 6 mesi.

L’accusa, ha chiesto anche di condannare i seguenti imputati: G. V., 4 anni; L. S. 3 anni e 6 mesi; A. V., 4 anni; E. V., 4 anni; F. B., 4 anni e 6 mesi, G. C., 2 anni e 2 mesi; U.C., 2 anni e 2 mesi; B. P., 6 anni e 6 mesi; V. A., 4 anni; N. B., 4 anni; S. G., 4 anni; S.L., 6 anni; G. V., 3 anni e 6 mesi; S. S., 4 anni; P. P., 3 anni; G. S., 4 anni; U. A., 2 anni e 4 mesi; A. C., 2 anni; L.V., 3 anni; A. B., 2 anni; R. B., 2 anni.

Fonte LA CITTA’