Nocera Inferiore, Torquato: “Occorre un cambio di mentalità”

“Non basta un’ordinanza, che pur si è resa necessaria, occorre un cambio di mentalità. Occorre la consapevolezza che per star bene tutti, bisogna cambiare gli stili di vita. Paolo Fabbricatore e tutti i suoi amici, in questi anni c’hanno insegnato il valore della camminata a piedi. Un valore che sta crescendo in tutto l’Agro, perchè il problema non deve e non può riguardare una sola città ma un territorio vasto che è omogeneo per ampio tratto. Stili di vita, dicevo. Meno smog, corsi d’acqua non inquinati ma anche disciplina consapevole nella raccolta differenziata dei rifiuti. La filosofia imperante è la crescita economica ed in nome della crescita economica ci spostiamo in città col suv, produciamo imballaggi eccetera eccetera. Bisogna operare delle scelte, non è sempre possibile salvare l’ambiente e continuare ad usare la macchina anche quando possiamo farne a meno. L’altra sera un amico mi ha chiamato a proposito dell’ordinanza, dicendomi Torquato adesso come faccio con le targhe alterne. L’ho visto ieri, una macchina del 1993, ma di che parliamo…” Parole francamente condivisibili, pronunciate dal primo cittadino Manlio Torquato a margine del convegno di ieri in aula consiliare da Insieme per Rinascere e Montagna Amica.