Nocera Inferiore: successo per Buonanotte a te

L’autore da incontrare assieme al suo libro. Ieri un bell’esempio ulteriore, organizzato dall’Ubik con Patrizia Sereno. Ultimo romanzo, dibattito e firma delle le copie ai lettori presenti. Capita a tutti, prima di addormentarsi alla fine di una giornata storta, di sperare che quella dopo sia migliore. Capita a tutti di credere nel destino. Ma il destino, a volte, è solo una scusa. Il destino esiste se noi ne siamo padroni: lui ti passa accanto, sta a te decidere se coglierlo al volo o lasciarlo andare.  Buonanotte a te (Rizzoli), il nuovo romanzo di Roberto Emanuelli, autore dei bestseller E allora baciami e Davanti agli occhi. Due coppie, con un unico vero punto di contatto: l’amore. I protagonisti del libro sono Sally è giovanissima, esplosiva e passionale, che cerca la sua strada e vive sempre alla massima intensità, e Simone che, invece, a trentacinque anni e si è già perso. Dell’amore sembra essersi dimenticato, perché ha fatto altre scelte: lavoro, soldi, successoi. Eppure basta così poco per essere felici… Anzi basterebbe. Spesso la felicità è messa nel ripostiglio. Si preferisce la felice-non felice routine, con qualche scleramento di tanto in tanto che non conduce a nullo. L’amore è un’altra cosa, come fa capire Emanuelli: è mettersi in gioco, non ritirarsi dal campo appena l’arbitro ti fischia qualcosa che non ti piace o l’avversario non ti dà il pallone come vuoi tu oppure l’avversario è più insidioso del previsto. L’amore è legame, non libertà intesa come possibilità di giocare a prendersi gioco della partita.