Nocera Inferiore-Scafati, la presentazione che porta fortuna, Marzia Sicignano vende alla grande

A volte si ha bisogno di respirare per capire che andrà tutto bene. E’ una sensazione che Marzia Sicignano ha provato tante volte e ha deciso di raccontare in Aria, il suo nuovo romanzo. Ed il romanzo in questione, scritto per Mondadori, presentato a Nocera ad inizio maggio, è al settimo posto nella classifica tra i libri più venduti in Italia. Exploit notevole per una ragazza-scrittrice semplice e complessa nello stesso tempo, che dalla sua Scafati, senza volerlo, ha lanciato la sfida ai colossi della scrittura. Marzia nasce come fenomeno social ma non s’è fermata ai social, ha cominciato a rendere esteriore un mondo interiore che valeva e vale la pena esplorare. A un anno di distanza da Io, te e il mare, l’autrice torna in libreria con il suo stile inconfondibile, sospeso tra prosa e poesia. Ci regala la storia di Silvia e Guido, due ragazzi fragili che si donano “lettere di seta e poi tutti i tramonti che vuoi’. Tenendosi per mano, scoprono, insieme, come sostenersi a vicenda possa rendere la vita più “leggera”. Un libro da leggere, come dice l’autrice. Per tutte le volte che t’è mancata l’aria che è mancata a me. Per chi pensa di non potercela fare. Per l’amore che fa bene anche quando fa male, perché è vita da respirare. Aria.