Nocera Inferiore non ebbe il ’68 ma il ’69, tutto particolare

Altro che Universiadi, altro che Palasport. Giusto 50 anni fa, a Nocera avvenne un miracolo sportivo e sociale che non tutti ricordano ma che almeno non tutti hanno dimenticato. Nel 1969 fu affidato alla Folgore il compito di organizzare a Nocera il 1º Campionato Europeo Cadetti di Pallacanestro. Vinse l’Italia, un giovanissimo Pier Luigi Marzorati venne eletto miglior giocatore insieme a Perena. Donato Fasciani, presidente dell’epoca, riuscì a portare a Nocera il grande appuntamento continentale (intitolato ad Ennio Nociti, ex tecnico della Folgore). In vista del torneo prestigioso, ci fu la necessità di costruire una palestra coperta che all’epoca non esisteva. Nonostante questo, in tempi record (grazie alla collaborazione di tutti i tesserati viola) fu costruita la palestra LAMEC. Nel settembre 1969, quindi, Nocera ospitò i giovani d’Italia, Austria, Cecoslovacchia, Francia, Polonia, Romania e Spagna. Il torneo venne vinto dagli italiani in una finale equilibratissima contro la Spagna. L’Italia del coach Dido Guerrieri, oltre a Marzorati aveva Flebus, Caglieris, Serafini e tanti altri giovani talenti d’allora.