Nocera Inferiore – La beffa dell’illuminazione pubblica – la spesa è raddoppiata –

I cittadini contestano la mancanza di illuminazione pubblica che sta creando non pochi disagi alla popolazione locale, anche per questioni di tutela personale e sicurezza.

La spesa per la pubblica illuminazione, nel tempo si è praticamente raddoppiata, da circa 6 milaeuro mensili riconosciuti alla più famosa impresa Progress Impianti, nota per le vicende del Ponte di via Cuomo si è passati agli attuali 11 milaeuro di oggi, riconosciuti ad una società semplificata IECO Service s.r.l.s con sede in Pagani. La costante è però la stessa, l’inefficienza del sistema di illuminazione nei luoghi pubblici, infatti se più parti della Città restano al buoi, altre sono illuminate di giorno, con la prova di un evidentemente paradosso luce di giorno e buio di notte. Ad oggi, pertanto, dalle determine emesse dal comune di Nocera Inferiore emerge che l’aumento del servizio di manutenzione della pubblica illuminazione è nettamente aumentato, tenuto conto che da qualche giorni una società di Casal di Principe si è vista aggiudicare ulteriori lavori di manutenzione per circa 300 milaeuro.

Un vulnus amministrativo dalle diverse interpretazioni, sul quale è intervenuta il consigliere comunale di opposizione Tonia Lanzetta, che ha dichiarato: “Ho sollecitato più volte il Sindaco Torquato sulla necessità di una gestione organica della manutenzione ordinaria e straordinaria della pubblica illuminazione, come del resto sulla necessità di vigilare sulla qualità del servizio quando le imprese si presentano con ribassi di gara osceni, che potrebbero nascondere una esecuzione dei lavori non propriamente soddisfacente”.

Il disservizio di questi giorni probabilmente potrebbe aprire un’altra nota dolonte sull’amministrazione comunale.