Nocera Inferiore, il terzino Siano e il ritorno del piantone…

Della Porta, Siano, Barberis. Prete, D’Agostino, Cangiano, Palladino, Graziano, Tortora, Capuano, Di Francesco. Nola di Serie D, 1977, allenato da Josè Alberti. Tre nocerini. Il portiere Peppe Della Porta, il terzino Pasquale Siano e il centrocampista Peppe Prete. Stamattina quando abbiamo visto- con piacere sommo- Pasquale Siano, nel tempo libero anche mister di settore giovanile fino a qualche anno fa, all’entrata del Comune nelle vesti di vigile-piantone ci siamo chiesti cosa fosse mai accaduto di nuovo e grave, visto che il vigile-piantone a Palazzo di Città mancava da anni. Apprendiamo che il nuovo-vecchio-nuovo indirizzo scelto dal sindaco, che da qualche giorno ha fatto una sorta di regalo di San Sebastiano al corpo chiedendo il  servizio di controllo e sorveglianza del municipio. Da alcuni anni era stato sospeso. Un saluto a Siano, che con Sasà La Salvia in pensione, è rimasto l’unico vigile nel pallone, in senso buono ovviamente. Per il resto i problemi non mancano al corpo provvisoriamente comandato dall’ottimo Caso. Viaggiano verso la naturale gli 8 contratti a tempo determinato. Necessarie nuove assunzioni, in tanti viaggiano verso il congedo tra gli ufficiali che sono lo zoccolo duro della quarantina di unità in organico. Mistero anche per il bando relativo alla sostituzione di Contaldi, i tre candidati in lizza, pur provenienti da esperienza di una certa rilevanza, non sarebbero risultati idonei. Quindi niente Bucciero, niente Caldarelli e niente Minichini aspettando Godot.