Nocera Inferiore, il consigliere Giordano: ” È tutto fermo la colpa è del sindaco”.

Giancarlo Giordano, consigliere comunale Nocera Inferiore

Il consigliere di maggioranza Giancarlo Giordano in una nota stampa scrive:

Come facilmente prevedibile, il sindaco ha addossato la colpa al sottoscritto per il blocco che investe il settore edilizio -urbanistico e “disposto” la mia sostituzione. Peccato che più volte in consiglio comunale, in riferimento alle attività delle varie commissioni, ha pubblicamente evidenziato che senza il suo consenso non si fa nulla (quindi, si capisce bene che fin quando non si presenterà, e fin quando l’assessore dopo 35 minuti andrà via, sarà difficile sbloccare il settore). Peraltro, i dirigenti e gli assessori al ramo sono scelti da lui ed io in quanto presidente di commissione non ho potuto fare altro che subire la volontà degli stessi. La prova è data dal fatto che (nell’ultimo episodio) anziché richiamare il “suo” assessore (nonché ex dirigente) che dopo 35 minuti ha interrotto la riunione, ha preferito inventarsi miei problemi relazionali. Purtroppo, chi vive le realtà degli enti locali sa bene che la fluidità delle attività amministrative dipendono, in primis, dal sindaco e dai dirigenti.
Non a caso in quasi 9 anni di mandato, non è stato assegnato un solo lotto alla zona industriale di Casarzano e Fosso Imperatore, nè sono state realizzate le opere di urbanizzazione. Per non parlare dei finanziamento di fondi europei, nulla! Nonostante il sottoscritto, alla prima riunione di maggioranza, abbia suggerito di istituire un ufficio con giovani ingegneri che si dedicassero solo a finanziamenti. Ovviamente, nulla è stato fatto con la conseguenza che alcun progetto è stato redatto, a differenza di piccoli comuni che hanno sfruttato i fondi europei. Le periferie sono state completamente abbandonate. Analogamente per la zona vescovado. Il mercato rionale ancora non risulta sistemato.

Giordano conclude: “Ebbene, appena ho proprosto di verificare lo stato di attuazione del puc e di monetizzare gli standard urbanistici, sono stato tacciato di problemi relazionali ed incapacità ed è stato ordinato al partito di sostituirmi”.