Nocera Inferiore, finalmente i Solimena assieme…

Un tempo Manlio Torquato e Anna Cristiana Pentone, oltre ad essere coevi ma di qualche anno distanziati frequentatori della media Solimena, furono anche sindaco e consigliere comunale della stessa amministrazione. Stasera, nei rispettivi ruoli istituzionali di sindaco e dirigente scolastico, erano al Solimena per realizzare un sogno, fatto espressamente qualche anno dalla Pentone, ovvero l’intitolazione dell’istituto comprensivo d Angelo e Francesco Solimena. Seguirà un convegno sui due artisti, padre e figlio, che hanno lasciato testimonianze ed opere di gran valore a Nocera e in generale in Campania. Fino ad oggi l’istituto portava solo il nome di Francesco nell’intitolazione. Con l’aggiunta di Angelo, si renderà omaggio pieno e dovuto all’intera famiglia Solimena. Il sindaco ha sottolineato l’importanza del momento e soprattutto l’importanza della presenza all’evento di tanti dirigenti scolastici cittadini, a dimostrazione della voglia di un’intera città di stringersi intorno a un patrimonio scolastico che per dimensioni in provincia è inferiore solo a Salerno. Accompagnato dagli assessori Fortino e Ugolino, ha giustificato il lieve ritardo con gli impegni di giunta per il nuovo piano triennale di opere pubbliche. La Pentone ha ricordato come quella di stasera è soltanto la prima di una lunga serie di intitolazioni, che nell’ambito dello stesso istituto comprensivo riguarderanno scuole, aule e laboratori per ricordare le figure. L’Aula Magna sarà intitolata a Giovanni Canfora, esempio inimitabile per questo istituto e non solo. La biblioteca a Gennaro Orlando, storico nocerino. Il laboratorio scientifico a Marco Levi Bianchini, personaggio di portata nazionale che per anni ha lavorato nella nostra città. Il laboratorio informatico ad Alfonso Fresa, astronomo e archeologo. Il laboratorio linguistico ad Erasmo da Rotterdam. La scuola d’infanzia di via Origlia sarà intitolata a Marianna Farnararo vedova De Fusco in Longo, cofondatrice del Santuario di Pompei. La sezione ospedaliera a Trotula de Ruggiero, primo medico donna nell’ambito della scuola medica salernitana. Tanta musica stasera in sottofondo. L’Inno di Mameli ma anche l’Inno di Nocera e i motivi preparati per l’occasione del Solimena Choir.