Nocera Inferiore, fatture false per l’Iva, rischio processo per un imprenditore

E’ accusato di emissione di fatture per operazioni inesistenti, al solo scopo di evadere l’Iva, un imprenditore di origine avellinesi, titolare di una società, raggiunto da una richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla procura di Nocera Inferiore.
La cifra  è compresa in fatture che vanno dal numero 140 a 294, tra gli anni 2013 e 2016. E cioè, 507mila euro per il 2013 di imponibile più iva pari a 111mila euro, 2 milioni e 69mila euro per il 2014, con iva pari a 454milae uro, 181mila euro per il 2016, con imponibile più iva per 39mila euro. L’inchiesta fu condotta dalla Guardia di Finanza e Agenzia delle entrate. Il monte complessivo delle operazioni avrebbe superato i 2 milioni di euro per la società, impegnata nell’installazione di impianti elettrici nell’Agro nocerino.