Nocera Inferiore. Caos rifiuti, lavoratori contro il sindaco: “noi discriminati”

Raccolta rifiuti a Nocera Inferiore, i lavoratori dell’agenzia interinale “Tempi Moderni” chiedono garanzie per il futuro. Lo fanno attraverso una durissima nota, nella quale sottolineano il rischio di essere “rimpiazzati” da «soggetti provenienti da Garanzia Giovani». E senza alcun preavviso. «Solo oggi apprendiamo – si legge  da voci di corridoio ufficiose e non ufficiali che non avremo proseguo lavorativo nel settore presso il quale siamo stati impegnati fino ad ora. Siamo indignati nell’apprendere che saremo sostituiti da soggetti provenienti dal progetto Garanzia Giovani e anche per il modo con il quale siamo stati informati del non proseguo in questa esperienza lavorativa. Forse non siamo meritevoli di tanta insufficienza comportamentale da parte di chi ha ricevuto da noi impegno e rispetto delle regole». Poi il riferimento a chi, attraverso Garanzia Giovani, dovrebbe prendere il loro posto: «Non sono nemmeno abilitati a sostituire la carenza di personale, perché sono soggetti che a nostro avviso sono assoggettati ad una formazione, in quanto affiancati da un responsabile del settore. Quindi non ci sarà un incremento dell’impegno da parte loro per il raggiungimento degli obiettivi prefissati da questa amministrazione»

«La situazione – continuano – venutasi a creare a nostro avviso è frutto di una scelta politica discriminante. Considerati anche i 4 mesi di opera prestata e l’attestazione di stima ricevuta dalla cittadinanza di Nocera per un impegno non solo lavorativo, ma anche giuridico e morale. E con l’obiettivo di non far registrare sul territorio nocerino una possibile emergenza rifiuti». I lavoratori nella nota sottolineano proprio il rischio di una raccolta che potrebbe non esser più costante, vista la carenza di personale che si verrebbe a registrare. “Chiediamo un’udienza formale con il sindaco Torquato – concludono – per avere chiarimenti in merito a questo atteggiamento che di certo non meritiamo. Confidiamo nella sua sensibilità».

L’agenzia interinale “Tempi Moderni” aveva assunto 10 operatori ecologici che, insieme ad altri 1420, avevano partecipato al bando che l’amministrazione comunale espletò lo scorso gennaio. Dieci assunzioni prorogabili, da integrare nell’organico della Nocera Multiservizi, impegnata tra le tante attività anche in quella della raccolta dei rifiuti.