Nocera Inferiore, avvocati del Foro nocerino contro Bonafede e contro Davigo

Programmare un incontro con i deputati ed i senatori eletti nell’ambito del collegio elettorale in cui ricade la competenza dell’Ordine forense circondariale di Nocera Inferiore, con i rappresentati distrettuali dell’OCF, Avv. Di Maio, e con il Consigliere del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Sica, ai quali far pervenire copia del presente deliberato, per rappresentare la preoccupazione dell’ Avvocatura nocerina verso la riforma del processo penale voluta dal ministro Bonafede e per le gravi dichiarazioni del dott. Davigo, propositive di una forte insofferenza verso le garanzie processuali e la figura del difensore dell’imputato. Ma anche favorire, in collaborazione con le associazioni forensi operanti nell’ambito del circondario e della società civile, incontri con i cittadini residenti nell ‘ambito del circondario del Tribunale di Nocera Inferiore, tesi a far comprendere la necessità dell’esistenza delle garanzie processuali che il Ministro Bonafede vuol cancellare con la sua riforma, avallata dalle ancor più preoccupanti affermazioni del magistrato Davigo;  dCCi mettere a conoscenza il Presidente della Repubblica del presente deliberato. L’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore, presieduto da Guido Casalino, insomma passa all’attacco. Gli iscritti, vista la Manifestazione nazionale indetta dall’Unione delle Camere Penali Italiane per il giorno 28 gennaio 2020 a Roma, in concomitanza delle votazioni che si terranno alla Camera dei Deputati sulle proposte modificative della riforma sulla prescrizione, potranno gratuitamente partecipare all’evento, il Consiglio organizzerà un bus di 54 persone per consentire ai Colleghi di esserci.

il deliberato