Nobel per la chimica 2019 a Goodenough, Whittingham e Yoshino, padri della batteria a litio.

John B. Goodenough via University of Texas; M Stanley Whittingham via University of Colorado Boulder; Akira Yoshino (The Yomiuri Shimbun via AP Images)

Il Nobel per la Chimica 2019 viene suddiviso in parti uguali fra il tedesco John B. Goodenough, il britannico M. Stanley Whittingham e il giapponese Akira Yoshino, inventori della batteria a litio dei nostri telefoni. Goodenough, 97 anni, e’ nato in Germania, a Jena, nel 1922 e dal 1952 ha lavorato negli Stati Uniti, nell’Universita’ di Chicago e poi in quella del Texas ad Austin. Whittingham, 78 anni, e’ nato in Gran Bretagna e dopo aver lavorato nell’Universita’ di Oxford si e’ trasferito negli Stati Uniti, dove ha insegnato nell’Universita’ di New York. Yoshino, 71 anni, e’ nato nel 1948 in Giappone, a Suita; ha lavorato nell’Universita’ di Osaka e poi nella Meijo University di Nagoya.