Nola, stop al dolore post chirurgico, arriva il protocollo ERAS

Un protocollo innovativo per ridurre il dolore ai pazienti operati e favorire la ripresa post chirurgica.

È quanto si sta applicando al reparto di chirurgia dell’Ospedale di Nola, che si attesta all’avanguardia nel favorire il benessere dei suoi pazienti.

ospedale-di-nola

Ad usufruire della nuova cura sono stati tre pazienti operati di colecistectomia laparoscopica dal Primario Antonio Agostino Ambrosio e dal suo aiuto dott. Pasquale Sullo. I tre, si sono ripresi subito e nel giro di 24 ore hanno potuto lasciare il presidio ospedaliero per far ritorno a casa.

Nel dettaglio, il protocollo adottato dal nosocomio nolano si chiama ERAS (Enhanced Recovery After Surgery), sigla che significa “precoce recupero dopo chirurgia“. Il primario Ambrosio ha sperimentato tale cura dopo aver consultato i suoi collaboratori Sullo e Lombardi, inviati a Milano per documentarsi sul protocollo e sulle sue applicazioni.

Tanti i vantaggi per la struttura sanitaria così come per l’Azienda stessa: con l’ERAS infatti si riducono, oltre alla degenza ospedaliera, anche e soprattutto i costi a carico del sistema sanitario nazionale, che non si ritrova a spendere cifre elevate in farmaci antidolorifici post trauma operatorio.