Nicolò lancia un appello a Mihajlovic: “Ho 14 anni, vinciamo insieme questa battaglia”

Lʼallenatore è già entrato allʼospedale SantʼOrsola di Bologna per iniziare le cure.“Io da martedì vado in ospedale, non vedo l’ora di partire, di cominciare, perché prima comincio prima finisco”. L’aveva detto chiaro e tondo Sinisa Mihajlovic, con il coraggio e lo spirito guerriero che lo ha sempre contraddistinto, e così è stato, anzi ha iniziato in anticipo, perché da lunedì sera è nel reparto ematologia dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna per cominciare a combattere la battaglia contro la leucemia, forte del sostegno e dei messaggi che in questi giorni hanno circondato d’affetto l’allenatore rossoblu. Tra questi è arrivato anche quello di Nicolò, 14 anni, tifoso del Foggia, che da casa sua ha voluto registrare un messaggio per Sinisa. “Da un anno ho la leucemia”, racconta il ragazzo, “la determinazione non basta per vincere questa partita. La mia la sto giocando, dura più di 90 minuti, ma sono in vantaggio. Pensiamo adesso quindi a portare insieme a casa il risultato. Ti aspetto qui con il Bologna. Un saluto e un in bocca al lupo”.