Nell’opificio clandestino nascosti fuochi d’artificio e armi

La Guardia di Finanza di Napoli sequestra un laboratorio clandestino di fuochi d’artificio a Lettere, e numerose armi con relativo munizionamento. In particolare, i militari hanno rinvenuto i fuochi in un  casolare dove la lavorazione avveniva in maniera artigianale, senza alcuna cautela. Nell’opificio clandestino, sono stati trovai 1200 ordigni artigianali gia’ pronti per la vendita, 5mila semilavorati in procinto di essere confezionati ed oltre 5 kg di miscela esplosiva. Nelle immediate vicinanza, i militari hanno rinvenuto 5 fucili da caccia, 1 carabina di precisione, 1 pistola d’epoca, 1 silenziatore e 800 proiettili di vari calibro nascosti in bottiglie di plastica, a loro volta sotterrate.