Napoli Teatro Festival Italia – il programma della giornata

Giovedì 20 giugno al Napoli Teatro Festival Italia, diretto per il terzo anno da Ruggero Cappuccio, si inizia alle ore 16.00 al Teatro Politeama con la prima assoluta di Angels in America di Tony Kushner, una travolgente maratona in due capitoli (Si avvicina il millennio e Perestroika), firmata da Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani, coprodotta dal Teatro dell’Elfo e dalla Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia. Alle ore 19.00, a Galleria Toledo, sarà la volta del teatro internazionale con Cronache di una città senza nome, diretto da Wael Kadour e Mohamad Al Rashi, spettacolo che racconta una storia vera, avvenuta a Damasco all’inizio della rivoluzione: il suicidio di una giovane donna in una notte d’estate del 2011. Alle 21.00, al via anche gli appuntamenti di Pompeii Theatrum Mundi, la rassegna estiva di drammaturgia antica, che proseguirà fino al 13 luglio, promossa dal Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale e dal Parco Archeologico di Pompei, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival-Napoli Teatro Festival Italia 2019, Teatro Nazionale di Genova, Teatro di Roma-Teatro Nazionale, Fondazione Matera Basilicata 2019. Si parte con il debutto de La Tempesta di Shakespeare nella messa in scena di Luca De Fusco, con i movimenti coreografici di Emio Greco e Pieter C. Scholten, che vede protagonisti Eros Pagni e Gaia Aprea (replica il 21 e il 22 giugno ore 21.00). Dalla scena internazionale della danza, arriva a Napoli la coreografa brasiliana Alice Ripoll con Cria, previsto al Teatro Nuovo ore 21.00. Ispirata al Passinho, uno stile di danza urbana di Rio de Janeiro, la performance esplora la sfera della sensualità attraverso l’intreccio del funk con la danza contemporanea. Riparte anche la sezione Letteraturadel NTFI, curata da Silvio Perrella, alle ore 19.00 presso Made in Cloister. Il chiostro della Chiesa di Santa Caterina a Formiello ospita Ouverture, reading di Andrea De Goyzueta in omaggio alla poesia di Carlo Bernari, con Enrico Bernard; a seguire La Morte della Bellezza. Voci in concerto per Giuseppe Patroni Griffi, per la regia di Nadia Baldi. Alle 21.00 al Teatro Sannazaro ultimo appuntamento con Sportopera, che presenta in prima assoluta Correre, da Jean Echenoz, adattamento di Antonio Marfella, con Andrea Renzi e il Coro di voci bianche Alma Choir diretto Da Stefania Rinaldi. Sempre alle 21.00, per la sezione Osservatorio va in scena nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, Vladimiro mira il mare – Dell’ingestibile smarrimento dell’essere,per la regia di Paola Tortora, anche in scena con una capra (la capra Dea) e Stefano Profeta (suggestioni sonore per contrabbasso). Replicano ore 17.00, 19.00 e 21.00 Essere Dylan Dog, progetto a cura del Comicon, in scena a Palazzo Venezia – A ‘Mbasciata (prosegue il 21 giugno ore 17.00, 19.00, 21.00; il 22 e 23 giugno ore 12.00, 17.00, 19.00, 21.00); ore 18.00, Underground – Roberta nel metrò, spettacolo per venti spettatori in viaggio pensato per le metropolitane di Torino, Roma, Napoli, Milano, Parigi e Berlino della compagnia italo-australiana Cuocolo/Bosetti (appuntamento con gli spettatori alla Sala Assoli; ancora in scena il 21 giugno ore 18.00 e 22 giugno ore 11.30).  La serata di eventi si chiude al Giardino Romantico di Palazzo Reale ore 22.30 con la rassegna cinematografica a cura di Roberto D’Avascio per Arci Movie, che presenta Addio fratello crudele di Giuseppe Patroni Griffi.