Napoli, pari a Bologna ma quanti brividi

Alla fine è andata bene così. Il Napoli pareggia 1-1 a Bologna in una gara nella quale la stanchezza degli azzurri è affiorata nel finale.

Il match inizia benissimo per la squadra di Rino Gattuso punto Napoli in vantaggio dopo 6 giri di lancette con Manolas che segna sfruttando la sua specialità: lo stacco di testa su calcio d’angolo. Il vantaggio favorisce il Napoli, ma il Bologna può avere l’occasione per rimettere in carreggiata la partita. Mbaye trova anche la rete del pareggio ma il fuorigioco la rende vana e il Napoli resta sempre sull’1-0. Ispirato Lozano che chiama alla risposta Skorupski in una delle poche occasioni del primo tempo.

Nella ripresa, giocata di Lozano che va via controllando alla grande il pallone in area di rigore, ma apre troppo L’angolo di tiro nella conclusione e il pallone si perde a lato. Sarebbe stato uno dei più bei gol di questo campionato. 

Anche la formazione di Sinisa Mihajlovic si rende pericolosa con Dominguez al termine di un interessante scambio all’esterno dell’area di rigore, ma la mira rimane imprecisa. I padroni di casa alzano il ritmo per pervenire al pareggio. Palacio si libera in area e con un diagonale batte Meret, ma il Var annulla. Neanche il Var potrebbe nulla contro il grandissimo gol segnato da Barrow a 10’ dalla fine: l’attaccante gambiano in prestito dall’Atalanta controlla di destro e col sinistro trova l’angolino dove Meret non può arrivare per l’1 a q. Palacio nel finale potrebbe trovare anche il gol vittoria, ma riesce a divorarsi una grande occasione, prima che Barrow cerchi senza fortuna l’eurogol. Il palo di Danilo rende il pari meno amaro per il Napoli che rischia più volte di cadere. Finisce 1-1.