Napoli, non è stata la meningite ad uccidere il 46enne di Fuorigrotta

Non è morto di meningite il 46enne del quartiere Fuorigrotta inutilmente soccorso nella serata di ieri dai sanitari del 118. L’improvviso picco di febbre aveva alimentato forti sospetti, ma a fugare ogni dubbio è intervenuta l’Asl Napoli 1 Centro.

Con una nota ufficiale è stato infatti chiarito che il 46enne non è stato stroncato dalla meningite. Un chiarimento intervenuto “dopo aver svolto accertamenti presso il medico curante, che ha certificato la morte del paziente per fibrillazione ventricolare in soggetto già cardiopatico“.

Quindi l’ulteriore precisazione. “L’accadimento del 29/12/2016 non può essere collegato a decesso per malattia infettiva da meningococco“.