Sono le operazioni effettuate dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato della Questura di Napoli che ogni giorno sono impegnati a garantire legalità e sicurezza.

Affrontano in maniera coraggiosa una realtà a difesa dei cittadini a fronteggiare la criminalità sotto ogni aspetto, rischiando molte volte la vita.

Ogni giorno, controlli, perquisizioni, arresti, vengono fatte nella città metropolitana e nei paesi dell’area Vesuviana nella quale con abnegazione e coraggio tengono alti i valori delle leggi.

************************************

Quartiere San Giovanni: rapina in due esercizi commerciali. Individuato uno dei presunti autori - TERRANOSTRA | NEWS

Quartiere San Giovanni: rapina in due esercizi commerciali. Individuato uno dei presunti autori

Lunedì mattina due persone armate di coltello e a bordo di un’auto hanno rapinato dell’orologio il titolare di un negozio in via Comunale Ottaviano e, poco dopo, hanno asportato il  contenuto di un espositore di profumi e l’incasso di una farmacia di via Figurelle.
In serata, grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e alle immagini dei sistemi di videosorveglianza degli esercizi commerciali, i poliziotti del Commissariato San Giovanni- Barra hanno individuato e bloccato in via Cupa del Cimitero l’auto con a bordo uno dei rapinatori che è stato trovato in possesso di parte della refurtiva; inoltre, presso l’abitazione dell’uomo sono stati rinvenuti gli indumenti indossati durante le rapine.
S.C., napoletano di 49 anni con precedenti di polizia, è stato sottoposto a fermo di P.G. per rapina aggravata e ricettazione che oggi è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

************************************

Calata Capodichino: spaccia droga in casa. Arrestato

Gli agenti del Commissariato San Carlo Arena, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato un controllo presso l’abitazione di un uomo in via Calata Capodichino in cui hanno rinvenuto una busta di cellophane contenente 33 grammi circa di cocaina, due bilancini di precisione e la somma di 555 euro. Inoltre, nell’appartamento, i poliziotti hanno sorpreso altri due uomini in possesso di 0,70 grammi di cocaina ed hanno scoperto un monitor collegato ad un impianto di videosorveglianza che inquadrava il perimetro esterno dell’edificio.
R. P., 55enne napoletano sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti mentre i due acquirenti sono stati sanzionati.

************************************

Napoli, due turiste rapinate ai Decumani: presi 3 giovanissimi | RomaDecumani: due turiste rapinate, in manette gli autori

I Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto ai reati predatori, nel transitare in via Seggio del Popolo hanno udito delle urla ed hanno visto tre giovani, uno dei quali brandiva una pistola, a bordo di un motoveicolo con targa coperta che stavano rapinando due donne e che, alla loro vista, si sono dati alla fuga disfacendosi dell’arma.
I poliziotti, dopo un lungo inseguimento, hanno raggiunto e bloccato i tre malviventi in via Giovanni Paladino ed hanno recuperato due cellulari e la somma di 300 euro che sono stati restituiti alle vittime.
A. D. B., P. C. e S.N., di 19, 18 e 17 anni, napoletani con precedenti di polizia, sono stati arrestati per rapina aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale; inoltre, il 19enne è stato denunciato per guida senza patente poiché mai conseguita.

************************************

Estorsione mafiosa, arrestati due pregiudicati contigui al clan Contini | LaRampa.itClan Contini, due arresti per estorsione: avevano minacciato il titolare di una pizzeria

Lo scorso 1 ottobre, la Squadra Mobile di Napoli ha tratto in arresto, in esecuzione di un provvedimento di fermo emesso dalla locale D.D.A., L. F. cl. ‘91 e S. S. cl. ’97, pregiudicati contigui al clan Contini, gravemente indiziati di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. I destinatari della misura, avvalendosi della forza intimidatrice derivante dalla loro appartenenza criminale, hanno tentato, a partire dallo scorso mese di giugno, di imporre il pagamento del “pizzo” al titolare di una pizzeria nel quartiere “Vasto – Arenaccia”. Gli indagati, in più occasioni, hanno minacciato la vittima affinché corrispondesse loro una tangente estorsiva in occasione delle festività di pasqua, ferragosto e natale, secondo un ormai consolidato modus operandi della criminalità organizzata. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, hanno documentato diversi episodi di minacce e intimidazioni ai danni del ristoratore, tra le quali anche un tentativo di danneggiamento della porta di ingresso dell’esercizio commerciale, mentre l’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza ha consentito di addivenire alla compiuta identificazione dei responsabili.

************************************

Decumani: controlli anti assembramento. Chiuso un locale per due giorni e denunciato un parcheggiatore abusivo.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Decumani hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in piazza San Giovanni Maggiore a Pignatelli, via Santa Chiara, piazza San Domenico Maggiore, via Mezzocannone e piazza Bellini, zone interessate dalla “movida”.

Nel corso dell’attività i poliziotti hanno identificato 48 persone e hanno effettuato un controllo presso un locale in via De Marinis in cui è stata accertata la presenza di avventori in numero superiore a quello consentito e venivano somministrate bevande alcoliche ad alcuni clienti non seduti ai tavoli; inoltre, era in corso uno spettacolo musicale in violazione delle prescrizioni del nulla osta per l’impatto acustico. Il gestore è stato sanzionato per un totale di circa 2200euro e il locale è stato chiuso per 2 giorni.

Gli agenti, infine, hanno bloccato in via Cesare Battisti R.T., 48enne napoletano con precedenti di polizia già sottoposto a DACUR, e lo hanno denunciato poiché sorpreso nuovamente a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo e per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

************************************

Assembramenti nei locali ed un  negozio aperto oltre l’orario consentito. Chiusi due bar ed un negozio di alimentari.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato hanno effettuato un controllo ad un bar di via Carriera Grande in cui hanno accertato la presenza di numerose persone che sono state sanzionate poiché non utilizzavano la mascherina e non rispettavano il distanziamento sociale; inoltre, l’attività è stata chiusa per 5 giorni.

Nella stessa serata, gli agenti hanno notato, all’esterno di un’attività commerciale in via Marvasi, un assembramento di persone in attesa di entrare nel negozio  per acquistare generi alimentari  che, alla vista della volante, si sono rapidamente allontanate.

Il titolare è stato sanzionato con la chiusura per un giorno dell’attività in quanto non ha garantito le misure idonee ad evitare assembramenti e poiché l’esercizio era aperto oltre l’orario consentito.

Stanotte, inoltre,  gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su disposizione della Centrale Operativa,  sono intervenuti in via Ettore Bellini per segnalazioni di assembramenti in strada.

Una volta sul posto, i poliziotti hanno visto numerose persone all’esterno di un locale in cui si stava svolgendo una festa ed hanno accertato che all’interno vi era un numero di avventori superiore a quello consentito. I presenti, alla vista degli agenti, si sono allontanati rapidamente mentre il promotore dell’evento è stato sanzionato per aver organizzato l’evento e il titolare del locale perché il bar era aperto oltre l’orario consentito; inoltre, l’attività è stata chiusa per 5 giorni.

************************************

Scampia: un uomo arrestato per resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Scampia, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Circumvallazione Esterna un uomo che stava passeggiando senza la mascherina di protezione individuale.
I poliziotti l’hanno avvicinato invitandolo ad indossare la mascherina, in ottemperanza a quanto disposto dalla vigente normativa, ma lo stesso si è rifiutato e, alla richiesta di fornire un documento identificativo, ha iniziato ad insultarli e ad inveire contro di loro sferrando calci e pugni fino a quando, con difficoltà, è stato bloccato.
Tudor Jovanovic, 32enne serbo con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19.