Napoli, il Chievo non è l’Arsenal: ritorno alla vittoria

Torna alla vittoria il Napoli, contro un avversario demotivato e spento. Basta essere concentrata alla squadra di Ancelotti per battere 3-1 il fanalino di coda Chievo e rinviare la festa della Juventus grazie alle prime reti in campionato di Koulibaly, autore di una doppietta, e all’ennesimo gran gol di Milik, prima del go di Cesar.

Non è un match da ricordare, ma il Napoli che vince al Bentegodi è una formazione più attenta, anche se il successo contro i gialloblù ultimi in classifica non riesce a consolare dopo la disfatta di Londra contro l’Arsenal. Gli azzurri si rendono pericolosi già in avvio con Mertens. Dopo un quarto d’ora Koulibaly di testa spacca la partita e poco dopo è Chiriches a sprecare la rete del raddoppio. Nel secondo tempo occasioni sempre per il Napoli, prima con Mertens, poi con Ghoulam e con Milik. Il raddoppio però è nell’aria e lo stesso attaccante polacco con un gran tiro dalla distanza segnala al 64’ il 2-0, confermando ancora di essere un bomber purosangue, in grado di realizzare gol bellissimi… eppure, è sempre sulla graticola. Arriva anche il 3-0 nel finale con Koulibaly che scaraventa in rete una smanacciata di Sorrentino, sempre su azione d’angolo. E da corner arriva al 90’ anche la rete della bandiera di Cesar che fissa il fiale sul 3-1. Ma giovedì c’è l’Arsenal e sarà tutta un’altra storia.