Napoli e provincia – Le operazioni della Polizia di Stato nell’area vesuviana – I dettagli

5

Polizia Stradale – Scovati attrezzi per eseguire furti. Denunciati.

Il 4 gennaio scorso gli agenti della Sottosezione autostradale di Napoli nord, dipendente  dalla Sezione Polizia Stradale di Napoli, nel corso di servizi istituzionali predisposti all’interno dell’area di servizio “San Nicola nord” dell’autostrada A1, hanno proceduto al controllo di un’auto con a bordo due persone.

I poliziotti hanno rinvenuto, all’interno del veicolo, due scatole contenenti due jammer nuovi e perfettamente funzionanti nonché, occultati in uno zaino, numerosissimi attrezzi atto allo scasso e attrezzature utilizzate per i furti di autovetture di alta gamma.

V.A., 50enne di Ardea, e I.U., 38enne di Cisterna di Latina, entrambi con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, sono stati denunciati per installazione di apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche.

******************************************

San Giorgio a Cremano: rapinano un cellulare, arrestati.

Ieri sera gli agenti Commissariato di San Giorgio a Cremano, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Bartolo Longo per la segnalazione di due persone che, con atteggiamento circospetto, si aggiravano a bordo di uno scooter con la targa coperta.

I poliziotti hanno intercettato i due in via Manzoni e questi, alla loro vista, hanno tentato la fuga disfacendosi di un cellulare e, dopo un breve inseguimento, sono stati bloccati in via Cupa Bolino.

Gli agenti hanno accertato che, poco prima, i due avevano aggredito un giovane impossessandosi del suo cellulare che, una volta recuperato, è stato restituito alla vittima.

C.S. e V.C., di 37 e 29 anni, entrambi di Ercolano con precedenti di polizia, sono stati arrestati per rapina aggravata.

******************************************

Piazza Nazionale:  “truffa dello specchietto”, arrestato.

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Vicaria-Mercato, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in piazza Nazionale per la segnalazione di un giovane che stava perpetrando  la “truffa dello specchietto” ai danni di un uomo.

I poliziotti hanno trovato due persone che stavano discutendo animatamente accanto a un bancomat e uno di essi, alla vista della volante, ha tentato la fuga a bordo di un’auto ma è stato raggiunto in via Nuova Poggioreale dove, non senza difficoltà, è stato bloccato e trovato in possesso di 1235 euro.

Gli agenti hanno accertato che il giovane, dopo aver simulato un danno alla propria auto, aveva minacciato e rapinato la vittima di 580 euro costringendola ad effettuare un prelievo al bancomat per soddisfare le sue richieste di denaro.

O.C., 17enne pomiglianese con precedenti di polizia, è stato arrestato per rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale e guida senza patente.

**************************************

Piazza Garibaldi: rapina una coppia, arrestato.

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno udito delle grida di aiuto in piazza Garibaldi ed hanno visto una coppia che stava bloccando un uomo il quale, alla vista della volante, ha tentato di allontanarsi.
I poliziotti lo hanno raggiunto e, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, lo hanno  bloccato accertando che, poco prima, aveva aggredito e rapinato un borsello ai due malcapitati; inoltre, il giovane è stato trovato in possesso di 875 euro di cui non ha saputo giustificare la provenienza.
T.B., 20enne marocchino con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per rapina, lesioni e resistenza  a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per ricettazione e ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.