Napoli e provincia. Le operazioni della Polizia di Stato. I dettagli all’interno dell’articolo

11

Sono le operazioni effettuate dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato della Questura di Napoli che ogni giorno sono impegnati a garantire legalità e sicurezza.

Affrontano in maniera coraggiosa una realtà a difesa dei cittadini pronti a fronteggiare la criminalità sotto ogni aspetto, rischiando molte volte la vita.

Ogni giorno, controlli, perquisizioni, arresti, vengono fatte nella città metropolitana e nei paesi dell’area Vesuviana nella quale con abnegazione e coraggio tengono alti i valori delle leggi.

*************************************************

Torre Annunziata – Arrestato per evasione

Ventenne arrestato per evasione dai domiciliari | CalabriaMagnifica.itIeri sera gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Mazzini dove era stata segnalata la presenza di un uomo evaso dagli arresti domiciliari.

I poliziotti hanno in effetti individuato R. A., 49enne di San Giuseppe Vesuviano, sottoposto alla suddetta misura per il reato di estorsione, e lo hanno arrestato.

 

*************************************************

Quartieri Spagnoli – Si riuniscono per giocare a tombola. Otto donne sanzionate

Quali sono le regole della tombola | Mamme MagazineStanotte gli agenti del Commissariato Dante e dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti presso un’abitazione di via del Formale per una segnalazione di schiamazzi provenienti da un’abitazione. I poliziotti, una volta entrati nell’appartamento, hanno sorpreso otto napoletane tra i  43 e i 77 anni, di cui quattro con precedenti di polizia, che stavano giocando a tombola e le hanno sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

*************************************************

Maddalena: vende autoradio su una bancarella, denunciato per ricettazione.

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in vico VI Duchesca hanno visto un uomo dietro una bancarella su cui erano esposte in vendita delle autoradio e alcune persone che, alla vista della volante, si sono dileguate nei vicoli adiacenti abbandonando diverse buste a terra.

I poliziotti le hanno recuperate rinvenendo all’interno 26 capi di abbigliamento recanti marchi contraffatti di note “griffe” che sono stati sequestrati mentre il venditore, un 50enne napoletano con precedenti di polizia che non è stato in grado di giustificare la provenienza della merce, è stato denunciato per ricettazione  e 17 autoradio sono stati  sequestrati.

*************************************************

Borgo Sant’Antonio e Porta Nolana: sequestrati 23 kg circa di TLE

In vico Pergola all’Avvocata gli agenti hanno visto un giovane con una borsa termica per le consegne a domicilio che, all’avvicinarsi della volante, si è dato alla fuga abbandonando il contenitore in cui sono stati rinvenuti 636 pacchetti di sigarette privi del contrassegno dei Monopoli di Stato del peso di 12,720 kg.

Stanotte, infine, gli agenti hanno notato in via Nolana un uomo a bordo di un motoveicolo che, alla loro vista, si è disfatto di una grossa scatola e si è dato alla fuga.

I poliziotti l’hanno recuperata e vi hanno rinvenuto 50 stecche di tabacchi lavorati esteri per un peso complessivo di circa 10 kg.

*************************************************

Stamattina gli agenti del Commissariato di Acerra hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Nola, nei confronti di F.R., 41enne acerrano, poiché condannato alla pena di 4 anni, 7 mesi e 27 giorni di reclusione in quanto ritenuto responsabile di sette rapine commesse tra il mese di gennaio e febbraio dello scorso anno.

L’uomo è stato bloccato nella sua abitazione di via Garda ad Acerra.